Sabato 12 marzo 2022

Ore 19:30

Sguardi, sospiri e affetti nella Venezia del XVIII secolo

Una serata evento che si inserisce nella programmazione della mostra – dossier “Sguardo d’artista. Giorgione, Carpioni, Guardi e Canaletto tra mistero, mito e invenzione”. Un’occasione unica per celebrare il finissage dell’esposizione temporanea (fino al 13 marzo 2022). Dall’ 8 al 13 marzo l’ingresso alla Casa Museo e all’esposizione temporanea è eccezionalmente ridotto a 7€

Protagonisti della serata saranno tre interpreti della scena internazionale della musica classica: Dorina Frati, mandolino, Vincenzo Capezzuto, voce e Daniele Roi, clavicembalo.

Il concerto è preceduto da due visite guidate straordinarie alla collezione della Casa Museo e alla mostra temporanea “Sguardo d’artista. Giorgione, Carpioni, Guardi e Canaletto tra mistero, mito e invenzione” che si terranno alle ore 18:00 e 18:15.

___________________

Programma musicale

Girolamo Venier

Sonatina per il Mandolino ad uso della N.D. Maria Venier
(Allegro-Andante-Allegro)

Che si può fare (aria, Barbara Strozzi)

Antonio Vivaldi
Concerto in do Maggiore per mandolino
Allegro-Largo-Allegro

Madam Carissima (barcarola)

Antonio Vivaldi
Concerto in re maggiore per mandolino
Allegro-Largo-Allegro

Sovente il Sole (aria, Antonio Vivaldi)

Anna Bon
dalla sonata IV: Allegro moderato

Si dolce è’l tormento (aria, Claudio Monteverdi)

La Biondina in Gondoletta (barcarola)

___________________

Gli artisti

Dorina Frati Considerata fra i più grandi virtuosi del panorama mandolinistico internazionale, ha compiuto gli studi musicali con il Maestro Giuseppe Anedda diplomandosi, prima in Italia, presso il Conservatorio Pollini di Padova. L’intensa attività concertistica, la vede impegnata sia in formazioni cameristiche sia con le più prestigiose orchestre sinfoniche italiane: Filarmonica della Scala e Accademia di Santa Cecilia. Invitata dal Maestro Riccardo Muti, è stata ospite dei Wiener Philarmoniker e della Bayerischer Rundfunk Simphonieorchester di Monaco. Il lungo sodalizio con i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone le ha consentito di esibirsi nelle sale più importanti del mondo, partecipando a numerose tournée e festivals. È primo mandolino dell’Orchestra del Teatro alla Scala e della Filarmonica della Scala, con cui collabora dal 1987. È stata diretta da Carlos Kleiber, Carlo Maria Giulini, Riccardo Muti, Lorin Maazel, Daniel Barenboim, Zubin Mehta, Antonio Pappano, Riccardo Chailly. Ha inciso per Sony, Emi, Decca ed Erato; con Dynamic si è dedicata negli ultimi anni alla riscoperta di un interessante ed inedito repertorio per mandolino. È stata interprete di diverse prime esecuzioni assolute, tra cui ricordiamo il brano per tre Attori recitanti e Orchestra a Plettro L’Isola dell’Amore del compositore svizzero Francesco Hoch, quest’ultimo a lei dedicato. Negli ultimi anni si è dedicata alla direzione artistica della rassegna concertistica Fuoriluogo.

È docente di Mandolino presso il Conservatorio Luca Marenzio di Brescia.

Vincenzo Capezzuto Danzatore e cantante internazionale, comincia i suoi studi artistici presso il Teatro San Carlo di Napoli divenendo in breve tempo solista e danzando con compagnie internazionali tra cui: Teatro San Carlo di Napoli, English National Ballet, Ballet Argentino di Julio Bocca e Aterballetto di Mauro Bigonzetti ed interpretando i balletti dei più importanti coreografi del XIX e XX secolo come George Balanchine, August Bournonville, Marius Petipa, William Forsythe, Mauro Bigonzetti, Alvin Ailey, Frederick Ashton, Roland Petit ed altri. Insignito di premi e riconoscimenti prestigiosi come il premio Positano – Leonide Massine ed il premio TOYP per la divulgazione dell’arte nel mondo, è invitato a danzare in numerosi Gala Internazionali al fianco di Alessandra Ferri, Maximiliano Guerra, Manuel Legris, Julio Bocca, Roberto Bolle ed altri.

La carriera di cantante internazionale di Vincenzo Capezzuto comprende collaborazioni come artista ospite con l’ensemble L’Arpeggiata diretto da Christina Pluhar realizzando incisioni per l’etichetta Virgin Classics / Erato. Accompagnato da Cecilia Bartoli come artista ospite, Vincenzo ha partecipato come cantante principale alla registrazione dell’album Gondola con l’ensemble Il Pomo d’Oro, in cui interpreta le arie da battello veneziane del XVIII secolo. È invitato dall’ensemble Capella Cracoviensis per la produzione teatrale Il Ballo delle Ingrate di Claudio Monteverdi nel ruolo di Venere e per cantare il Salve Regina di Antonio Vivaldi.  Interpreta il programma musicale Vedrò con mio diletto dedicato ad Antonio Vivaldi e canta il repertorio musicale da Monteverdi a Bach con il Tetraktis Percussions Ensemble e lo Stabat Mater di Vivaldi con la Baroque Sinfonietta Georgian Orchestra. Con l’Orchestra Internazionale diretta dal maestro Pavel Vernikov interpreta lieder e arie di Shubert, Vivaldi e Bach.

Possedendo una “voce” che sfugge ad ogni tipo di classificazione per la particolarità del timbro, per l’estensione e per la spiccata versatilità nello spaziare tra generi musicali diversi, si è esibito come cantante solista presso importati istituzioni concertistiche come: Carnegie Hall di New York, Wigmore Hall di Londra, Filarmonica Romana, BBCProms di Londra, Walt Disney Concert Hall di Los Angeles, Melbourne Recital Centre, Ravenna Festival, International Winter Festival in Sochi, Quincena Musical di San Sebastian, Hong Kong Music Festival, Shanghai Music Festival. Nel 2011 fonda insieme a Claudio Borgianni l’ensemble Soqquadro Italiano, attualmente uno degli ensemble più innovativi nel panorama musicale internazionale.

Daniele Roi

Pianista e cembalista, allievo di Paul Badura Skoda e Huguette Dreyfus, ha suonato per importanti festival e società di concerti in Europa, America, Giappone, Medio Oriente, Asia ed Australia. Ha registrato per enti radiofonici e televisivi collaborando con direttori quali Riccardo Chailly, Peter Maag, Alberto Zedda, e Claudio Scimone.

Premiato in concorsi pianistici e di musica da camera nazionali ed internazionali, ha inciso per Erato, Fonit-Cetra, Tactus, Fonè, Dynamic, Capstone Records New York.

Ha collaborato con vari musicisti tra i quali Uto Ughi, Peter Lukas Graf, Andras Adorian, Alain Marion, Shygenori Kudo, Angelo Persichilli, Eduard Melkus, Wolfram Christ, Lucia Valentini Terrani e Jean Pierre Rampal con il quale ha avuto un sodalizio di undici anni.

Nel 1981 è stato il clavicembalista nelle rappresentazioni dell’opera di Vivaldi Orlando Furioso interpretato da Marilyn Horne al Théatre du Chatelét di Parigi.

Insegna pianoforte principale al Conservatorio di Vicenza.

___________________

Ingresso

Biglietto: 25 € (visita guidata e spettacolo)

Per info e prenotazione: info@fondazionezani.com – 0302520479

Si ricorda che l’accesso alla Casa Museo e alla serata evento è consentito esclusivamente ai soggetti in possesso della certificazione verde rafforzata (cd. “Super Green pass”).

Per assistere allo spettacolo è obbligatorio indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.