Visitabili tredici chiese romanico-gotiche del Piemonte con la app «Chiese a porte aperte», tecnologia per ora unica in Italia e anche in Europa, sostenuta dalla Fondazione con la Consulta regionale dei beni culturali ecclesiastici. Funziona così: la si scarica sullo smartphone, ci si registra, si prenota la visita, quando si arriva si inquadra il Qr code che apre la porta e avvia la guida audio (in italiano, inglese o francese) abbinata a un sistema di illuminazione con micro proiettori puntati per esempio sui dettagli degli affreschi. Finito il giro si esce e la porta si richiude.